Elezioni presidenziali francesi: il manifestante cade a terra e si tira fuori dalla stanza dopo aver alzato una foto di Marine Le Pen e Vladimir Putin | notizie dal mondo

Un manifestante è stato gettato a terra e ritirato dalla conferenza stampa di Marine Le Pen dopo aver alzato uno striscione a forma di cuore con la foto del candidato alla presidenza francese e di Vladimir Putin.

Il filmato mostra Pauline Rabelle-Verneau, consigliere del comune di Boulogne-Billancourt a Parigi, in piedi e con in mano uno striscione mentre Le Pen parla ai giornalisti.

Un agente di sicurezza ha quindi gettato la signora Verniot a terra prima che fosse trascinata fuori dalla stanza per un braccio.

Il consigliere comunale è stato poi trascinato in un’altra stanza prima che le porte si chiudessero.

Leggi di più: Riuscirà la “disintossicata” Marine Le Pen a convincere un numero sufficiente di elettori di essere qualificata per essere un leader?

La signora Verneau fa parte di un gruppo di sinistra chiamato Ibiza Group, che si è formato in Francia quando il ministro dell’Istruzione è andato in vacanza alle Isole Baleari dopo la chiusura delle scuole durante la pandemia.

Parlando dopo il suo licenziamento dalla conferenza, Verniot ha dichiarato: “Volevamo solo chiarire il fatto che la diplomazia di Marine Le Pen deve accontentarsi dei dittatori, e quindi lo abbiamo chiarito.

E ricorda che è stata una forte compagna di Vladimir Putin per molto tempo e abbiamo scoperto che oggi eravamo un po’ smemorati.

“E il punto della collegiata di Ibiza è evidenziare argomenti di cui pensiamo non parliamo abbastanza, quindi ha funzionato perché mi parlate tutti di ciò che volevamo mostrare. E abbiamo bisogno, in questo tra i due- round per ricordare il pericolo rappresentato dal National Gathering.

foto:
Pauline Rabelle Verniot è stata gettata a terra da un agente di sicurezza. Foto: BFM
Pauline Rabelle Verniot è stata trascinata in un'altra stanza dopo essere stata gettata a terra
foto:
Il manifestante è stato trascinato in un’altra stanza dopo che lo striscione è stato alzato. Foto: BFM

La candidata alla presidenza di estrema destra, la signora Le Pen, ha poi affermato che un ufficiale della protezione del ministero dell’Interno aveva affrontato Verneau sul campo, ma i media francesi hanno affermato che era un membro della squadra di sicurezza del candidato alla presidenza.

READ  Rapporto: l'Ucraina usa trappole esplosive di legno per attirare la Russia a sprecare i suoi missili

La signora Le Pen, che guida il partito National Rally, ha usato la conferenza per mettere in guardia contro l’invio di più armi in Ucraina.

Ha anche chiesto il miglioramento delle relazioni tra la NATO e la Russia dopo la guerra.

Uno sguardo più da vicino: quando si terranno le elezioni presidenziali francesi, chi le dirige e come funzionano?

Il nazionalismo palese, che ha lunghi legami con la Russia, ha confermato che avrebbe ritirato la Francia dal comando militare della NATO e ripristinato il sostegno francese all’Unione Europea se avesse vinto le elezioni del 24 aprile.

Il presidente francese Emmanuel Macron, che è del centrista pro-UE, deve affrontare una battaglia più dura del previsto per rimanere al potere, in parte perché l’impatto economico della guerra sta colpendo più duramente le famiglie povere.

La signora Verniot ha detto di voler ricordare alla gente i legami di Marine Le Pen con il presidente russo Vladimir Putin
foto:
Verniot ha detto di voler ricordare alla gente i legami di Marine Le Pen con il presidente russo Vladimir Putin. Foto: BFM
Marine Le Pen è un nazionalista schietto con lunghi legami con la Russia.  Immagine: AP
foto:
Marine Le Pen è un nazionalista schietto con lunghi legami con la Russia. Immagine: AP

I partner europei della Francia temono che una possibile presidenza Le Pen possa minare l’unità occidentale mentre gli Stati Uniti e l’Europa cercano di sostenere l’Ucraina e porre fine alla guerra della Russia contro il suo vicino.

Alla domanda sugli aiuti militari all’Ucraina, Le Pen ha detto che continuerà a sostenere la difesa e l’intelligence.

Il leader di estrema destra ha detto: “(Ma) sono più conservatore riguardo alle consegne dirette di armi. Perché? Perché… il confine tra aiutare e diventare un guerriero comune è sottile”.

Mercoledì scorso, il portavoce del governo francese Gabriel Attal ha affermato che la Francia ha inviato armi per un valore di 100 milioni di euro (82 milioni di sterline) all’Ucraina nelle ultime settimane come parte di un flusso di armi occidentali.

READ  La Russia accusa Kiev di aver avvelenato alcuni dei suoi soldati in Ucraina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.