Durante gli scavi in ​​Italia è stato scoperto un cimitero preromano

Un cimitero preromano con ricchi corredi funerari è stato scoperto nel sud Italia durante gli scavi per costruire una centrale elettrica, hanno riferito mercoledì le autorità locali. Si aggiunge in un comunicato che la tomba è stata rinvenuta nei pressi di Amorosi, a circa 50 chilometri da Napoli, durante gli scavi preliminari per costruire una stazione elettrica collegata a una linea ferroviaria ad alta velocità.

Le testimonianze archeologiche meglio conservate si trovano in un'area sepolcrale di circa 13.000 metri quadrati che risale alle fasi finali dell'età del ferro e all'VIII-VII secolo a.C. e comprende 88 tombe. Nelle tombe degli uomini sono state trovate armi, mentre le tombe delle donne contenevano gioielli in bronzo come braccialetti e pendenti.

“I manufatti funerari includevano anche grandi quantità di vasi di varie forme, spesso impilati uno sopra l'altro e solitamente posti ai piedi del defunto in uno spazio designato”, ha affermato l'autorità locale per i beni culturali. “Questa scoperta archeologica è di importanza decisiva per la storia della nostra cultura”, ha affermato il sindaco di Amorosi Carmine Caciello.

(Questa storia non è stata modificata dallo staff di Devdiscourse ed è generata automaticamente da un feed distribuito.)

READ  Evangelion 3.0 + 1.0 tre volte in onda su Amazon il 13 agosto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *