Condizioni difficili significano che le forze russe devono essere presto avvicinate all’Ucraina | Ucraina

Funzionari ed esperti occidentali ritengono che le forze russe che si ammassano vicino ai confini dell’Ucraina possano rimanere sul posto solo per pochi giorni prima di essere costrette a riportarle nelle basi vicine o rischiare che le loro capacità si deteriorino in modo significativo.

Ciò significa che il presidente Il presidente russo Vladimir Putin Sarebbero sempre più sotto pressione per usarli per una vera e propria invasione dell’Ucraina – o per rimandarli alle loro aree di sosta, sempre nella Russia meridionale o occidentale, ma a decine o addirittura centinaia di chilometri di distanza.

Tali posizioni avanzate, spesso con scarsa protezione dal freddo, possono essere mantenute solo per un breve periodo – e ci sono alcune prove sui social media delle cattive condizioni che i soldati stanno vivendo vicino al confine.

Appuntamenti monitorati Analista militare Rob Lee di lunedi mostralo 100 soldati del campo – o meglio sdraiato – in una stazione ferroviaria a circa 20 chilometri dal confine ucraino, senza razioni e dovendosi procurare da mangiare.

Truppe russe di stanza in Bielorussia, nelle foreste vicino alla città di Khoiniki, a 50 km dal confine ucraino, E’ stato descritto da un locale Pochi giorni fa le persone “bevono molto e vendono molto diesel”, indicando mancanza di disciplina nonostante l’escalation delle tensioni politiche.

L’intelligence occidentale stima che si ritiene che circa un terzo di tutte le forze russe sia “dispiegato tatticamente” in posizioni di prima linea “pronte per le operazioni”. I loro movimenti sono stati attentamente monitorati utilizzando la ricognizione aerea e altri tipi di ricognizione per diverse settimane, mentre si avvicinavano al confine.

Lunedì, un alto funzionario ha affermato di ritenere che sarebbe stato possibile per la Russia mantenerli nelle loro posizioni avanzate solo “per giorni” – una conclusione che esperti indipendenti hanno approvato.

READ  L'Unione Europea si prepara all'imbarazzo della "pericolosa" campagna tedesca di secessione da Bruxelles | Politica notizia

“Se le truppe devono essere utilizzate, probabilmente verranno utilizzate molto presto, pur essendo il più moderne possibile”, ha affermato Nick Reynolds, analista di guerra terrestre presso un think tank russo, e ha concordato con la valutazione che i comandanti vorrebbero trasferirsi su di loro entro “pochi giorni” se la sua efficacia.

Il ministro della Difesa lettone Artis Pabriks ha convenuto che i prossimi giorni saranno cruciali. Ha detto che Putin avrebbe messo alla prova la reazione occidentale al suo riconoscimento dei territori separatisti e al dispiegamento ufficiale delle forze russe lì.

Avranno un breve periodo di ricognizione e riflessione su ciò che l’Occidente sta facendo e pianificando. Valuteranno le nostre risposte. E se queste risposte non sono abbastanza forti o abbastanza convincenti, la fase successiva saranno più incidenti de facto al confine ucraino.

È ancora del tutto possibile per la Russia invertire il dispiegamento in prima linea e riportare le truppe nelle aree di accantonamento catturate a gennaio, in modo simile alla scorsa primavera, pronte a intensificare con breve preavviso una volta riforniti. Ma in ogni caso, la pressione militare significa che i prossimi giorni saranno probabilmente significativi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.