Como 1907 L’attaccante irlandese Liam Kerrigan si strappa il legamento crociato anteriore

Como 1907 L’attaccante irlandese Liam Kerrigan si è strappato l’ACL per sole tre partite nella sua avventura italiana.

Il nativo di Sligo si è trasferito sul Lago di Como dall’University College di Dublino a luglio e da allora è stato raggiunto dal leggendario centrocampista spagnolo Cesc Fabregas in Second Division.

Tuttavia, le preoccupazioni per la sua forma fisica sono state sollevate quando è stato uno dei quattro giocatori a ritirarsi dal proprio dovere in Irlanda in vista dell’andata di qualificazione alla Coppa delle Nazioni europee di venerdì contro Israele al Telaght Stadium.

Dopo aver segnato il suo primo gol l’ultima volta, il 22enne sorprendentemente non è stato coinvolto nel pareggio per 3-3 di Cuomo contro la SPAL sabato.

“È molto difficile da scrivere”, ha detto Kerrigan in un messaggio su Instagram pubblicato lunedì sera, rivelando il successo.

“Ma in allenamento la scorsa settimana mi sono infortunato, mi sono rotto il legamento crociato anteriore.

“Il dolore era così intenso ma è passato in fretta, tanto che pensavo di stare bene ma lo staff tecnico ha capito subito che qualcosa non andava.

“Anche se questo è un duro colpo per me, sono così grato di avere un club come questo dietro di me. So che faranno tutto il possibile per rimettermi in gioco e lo stanno già facendo.

“Per quanto mi auguro che accada tra poche settimane, so che devo essere paziente, riprendermi e ritrovare le forze”.

Fabregas, al termine di una brillante carriera che ha visto il successo di Arsenal, Barcellona e Chelsea, si è affrettato a rispondere dicendo: “Stiamo tutti aspettando che torni presto come un uomo sano. Mantieni le forze”.

READ  Lukaku infligge un duro colpo al Chelsea, Antonio Conte al Tottenham 'sembra probabile', il nuovo accordo di Messi con il Barcellona 'd'accordo'

La battuta d’arresto di Kerrigan è simile a Colm Whelan, il suo partner di successo nella promozione dell’UCD in Prima Divisione in questa stagione. Il suo collega attaccante si è anche rotto il legamento crociato a maggio, con un ritorno previsto entro la fine dell’anno o all’inizio del 2023.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.