Come Michael Schumacher “sente l’amore delle persone che lo circondano” e “riconosce” le “voci” dei propri cari mentre la salute incombe all’orizzonte

Si dice che Michael Schumacher “senti le persone intorno a lui” e “riconosci le voci dei propri cari” dopo un terribile incidente sugli sci.

Il sette volte campione del mondo di Formula 1, 53 anni, non si vede né si sente parlare da quasi nove anni con il più stretto segreto sulla sua salute.

3

Michael Schumacher non si vede né si sente parlare dal 2013Credito: Agenzia per la protezione dell’ambiente

Schumacher ha subito una lesione cerebrale mentre sciava sulle Alpi con suo figlio Mick nel 2013.

È stato lasciato in coma medico prima di essere rilasciato dalla casa e in seguito poiché il silenzio è stato sulle condizioni dell’autista.

La sua famiglia, guidata dalla moglie Corinna, protegge da vicino la privacy di Michael e gli offre una vita tranquilla.

Ma ci sono state alcune brevi intuizioni sulla vita della solitaria leggenda della Formula 1 che hanno dato ai fan un assaggio delle porte chiuse.

La famiglia di Michael non ha fornito un aggiornamento definitivo sulla sua salute, ma lo ha semplicemente descritto come “diverso” nel documentario di Netflix Schumacher.

Tuttavia, l’arcivescovo tedesco Georg Ganswein ha fornito uno dei suggerimenti più importanti sul vincitore della gara 91 volte.

Il sacerdote in precedenza aveva affermato di essere andato a trovare Schumacher nel 2016 nella sua fattoria in Svizzera.

Ha detto che anche se la faccia di Schumacher “è diventata un po’ più piena”, il pilota da record ha ancora lo stesso aspetto di quando è stato visto l’ultima volta da milioni di suoi fan.

“Mi sono seduto di fronte a lui, l’ho preso per entrambe le mani e l’ho guardato”, ha affermato un quotidiano tedesco, citando il 62enne, uno dei principali consiglieri di papa Francesco. Costruire.

“Sente che le persone amorevoli intorno a lui si prendono cura di lui e, grazie a Dio, tiene lontano il pubblico eccessivamente curioso”.

READ  Euro 2020 Round 30: Tutti gli occhi sono puntati su Wembley mentre Inghilterra e Italia si preparano per la finale

“Naturalmente, condivido Michael Schumacher e la sua famiglia nelle mie preghiere”, ha aggiunto Ganswein.

Piange quando sente i suoi figli, la voce di sua moglie, i suoi cani.

quotidiano italiano Corriere della Sera

È stato anche riferito nel 2015 che Schumacher piange quando sente le voci di sua moglie Corinna e dei figli, Gina Maria e Mick.

Il Corriere della Sera italiano riporta che Schumacher piangerà quando sente voci familiari, come sua moglie, i suoi figli o persino i suoi amati cani.

“Shomey sta piangendo. A volte in circostanze misteriose”, ha riferito il giornale.

Piange quando sente i suoi figli, la voce di sua moglie, i suoi cani.Nel silenzio di quella stanza, una lacrima gli riga il tenero viso con voce riconoscibile.

“C’è la vita, circondata da una goccia, c’è la forza dell’uomo in movimento che muove ognuno di noi.

“Le sue lacrime, i suoi sensi scoperti.”

Nel frattempo, fonti – descritte come “parenti” – hanno affermato in Rivista francese Paris Match Nel 2018, Schumacher piange quando vede una bellezza naturale.

Corinna Schumacher - con la figlia Gina Maria - strappata alla festa di tributo a Michael il mese scorso

3

Corinna Schumacher – con la figlia Gina Maria – strappata alla festa di tributo a Michael il mese scorsoCredito: Splash

“Quando lo metti sulla sua sedia a rotelle di fronte alla splendida vista panoramica delle montagne che si affacciano sul lago, Michael a volte piange”, hanno detto.

I membri della famiglia che “lo visitano spesso” hanno detto che era molto incoraggiante che Schumacher stesse ancora mostrando i suoi sentimenti.

Nel frattempo, nel 2014, il collega pilota di Formula 1 Philip Streiff ha affermato che poco più di un anno dopo l’incidente, Schumacher era stato in grado di fare amicizia e famiglia, ma non poteva parlare.

Streiff, rimasto paralizzato in un incidente nel 1989, ha detto che Le Parisien “cominciò comunque a conoscere le persone a lui vicine”.

Ha affermato di aver ottenuto le sue informazioni dalla moglie di Schumacher e dal suo chirurgo, ma la manager di lunga data di Michael, Sabine Kehm, ha negato che la famiglia avesse contatti con Strive.

Nel frattempo, nel 2014, il collega pilota di Formula 1 Philip Streiff ha affermato che poco più di un anno dopo l’incidente, Schumacher era stato in grado di fare amicizia e famiglia, ma non poteva parlare.

Streiff, rimasto paralizzato in un incidente nel 1989, ha detto che Le Parisien “cominciò comunque a conoscere le persone a lui vicine”.

Suggerimenti codificati

Ha affermato di aver ottenuto le sue informazioni dalla moglie di Schumacher e dal suo chirurgo, ma la manager di lunga data di Michael, Sabine Kehm, ha negato che la famiglia avesse contatti con Strive.

I commenti in codice fatti dall’ex capo del team Ferrari Luca di Montezemolo nel febbraio 2016 hanno alimentato ulteriori speculazioni sulle condizioni del pilota.

Ha detto ai giornalisti: “Ho notizie e purtroppo non sono buone. La vita è strana”.

E in un promettente commento, il controverso boss della Formula 1 Bernie Ecclestone ha lasciato intendere che Michael potrebbe tornare ancora una volta agli occhi del pubblico.

Ha detto: Non siamo con noi ora.

“Ma quando starà meglio, risponderà a tutte le domande.”

E tutti questi accenni e vaghe osservazioni si presentano sotto forma di un vuoto di informazioni che alimenta le voci sulla sua salute.

Jean Todt e Michael Schumacher festeggiano insieme sul podio nel 2002

3

Jean Todt e Michael Schumacher festeggiano insieme sul podio nel 2002Credito: Associated Press

Ma le uniche persone che lo sanno per certo sono la famiglia Schumacher e i suoi amici più cari.

Il suo vecchio amico Jean Todt proprio la scorsa settimana ha parlato di come gli piace ancora guardare il Gran Premio con Michael.

Ora il figlio del campione Mick sta correndo nello sport per Haas, con il 23enne che non ha commentato la salute di suo padre, ma ha detto che avrebbe “rinunciato a tutto” per parlare con lui della Formula 1.

Todd e Schumacher sono amici da anni, con il francese 76enne che è stato una parte fondamentale del team Ferrari che ha visto il tedesco vincere cinque titoli mondiali dal 2000 al 2004.

Resta inteso che è uno dei pochi amici di Michael dai tempi della gara a cui è permesso vederlo: vengono a trovarlo due volte al mese.

È stato riferito che era un visitatore abituale al capezzale del pilota Ferrari e Mercedes dopo l’incidente sugli sci, con il campione di Formula 1 Niki Lauda che ha descritto il duo come “un’amicizia profonda e rispettosa”.

“Non mi manca Michael, lo vedo. Sì, è vero, guardo le gare con Michael”, ha detto Todd alla TV tedesca. RTL.

“Ma certo, penso che quello che mi manca sia quello che facevamo insieme.”

L’ex presidente della Fia ha raccontato come “spera che il mondo” possa rivedere il suo caro amico, spiegando che Schumacher “non è mai cambiato”.

Corinna è scoppiata in lacrime mercoledì scorso quando suo marito è stato insignito del Premio di Stato per il Nord Reno-Westfalia.

Secondo quanto riferito, la famiglia si sta preparando a iniziare a trascorrere i mesi invernali in una proprietà a Maiorca – e hanno “grandi progetti” per la loro “nuova vita”.

Michael è uno dei più grandi piloti di Formula 1 di tutti i tempi, avendo dominato lo sport nei primi anni 2000 dopo la sua ascesa al potere negli anni ’90.

Ha corso dal 1991 al 2006 e di nuovo dal 2010 al 2012, il secondo capitolo della sua carriera che lo ha visto svolgere un ruolo chiave nella formazione del team Lewis Hamilton dominante della Mercedes.

I conducenti sono sorpresi dall'uso corretto del pulsante che troverai in ogni vettura
Ofgem conferma che la bolletta energetica aumenterà ogni tre mesi

Il tedesco ha vinto cinque mondiali con la Ferrari e due con la Benetton.

Schumacher si è ritirato nel 2012, ma solo un anno dopo ha avuto un incidente sugli sci che gli ha cambiato la vita mentre era sulle piste con Mick.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.