Come Bush o Kim Wilde, Boris è più famoso all’estero che in patria

Il primo ministro, che non era estraneo a ricoprire vari ruoli politici, a quanto pare ha apprezzato la sua più recente apparizione come ambasciatore globale. Indossa subito applausi. In vari punti era il 90 percento del gesto della mano. Si potrebbe anche dire che si stava divertendo.

Alcuni giornalisti britannici stavano piovendo sulla sua processione di domande e risposte. “Sei fuori dal paese da otto giorni, non vedi l’ora di tornare a casa con le continue speculazioni sul tuo futuro?” ha chiesto Chris Mason della BBC.

Il primo ministro ha mantenuto la sua presentazione. “Sì, non posso dirti quanto,” disse con voce poco convincente. “Mi è piaciuto essere a Kigali e in Germania, ma non c’è posto come casa. Non vedo l’ora di tornare!”, ha insistito, lottando per far uscire le parole con una faccia seria.

Harry Call of the Sun ha dimostrato che la morte di Page Three non ha smorzato l’interesse a dividere le sue profonde e durature pubblicazioni, chiedendo al primo ministro di influenzare l’insulto di ritorsione di Putin ai leader del G7. (Putin, dalla carnagione spessa come sempre, ha risposto alle loro provocazioni “in topless” dicendo che sarebbe stato uno “spettacolo disgustoso” vedere i leader occidentali spogliati nudi.) Ma l’uomo di Davos non sarebbe stato trascinato in battaglia dal petto .

L’atmosfera del Bonhomme ha raggiunto l’apoteosi con un giornalista ucraino che ha appoggiato la sua domanda con un sentito ringraziamento per il sostegno del Primo Ministro a Zelensky. Questo ha riassunto piuttosto il tempo trascorso dal primo ministro a Madrid. Come Bush o Kim Wilde, Boris Johnson è emerso come uno di quegli artisti britannici che sono più popolari all’estero che a casa.

READ  Ho visto una ragazza "spingere" prima che un monolocale crollasse lasciando 7 morti per "interrogatorio" - World News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.