Christian Eriksen dell’Inter incontra per la prima volta in Italia l’amministratore delegato Pepe Marotta dopo un infarto

Christian Eriksen torna in Italia per la prima volta dopo aver subito un infarto alla cerimonia di apertura di Euro 2020 in Danimarca con la Finlandia e ha incontrato il direttore dell’Inter Pepe Marota, il club ha confermato a ESPN.

Ericsson è stato portato in ospedale il 12 giugno dopo essere crollato a terra.

– Niente ESPN? Ottieni l’accesso istantaeo

Eriksson, 29 anni, ha trascorso una settimana in ospedale dove è stato dotato di un tipo di pacemaker prima di recarsi in Danimarca per riprendersi. È coinvolto in test medici per trovare la causa del blocco cardiaco.

Ericsson dovrebbe sottoporsi a ulteriori test in Italia e tornare su un campo di calcio per almeno sei mesi.

A seconda della causa dell’infarto e della natura del trattamento, potrebbe essere vietato giocare in Italia, ma potrebbe continuare la sua vita in Inghilterra o nei Paesi Bassi, dove le regole sono diverse.

Il giorno dopo l’incidente, il medico della squadra danese Morton Poison ha detto ai giornalisti che Erickson aveva subito un infarto sul campo ed era “scomparso” prima di essere rianimato.

La partita della Danimarca contro la Finlandia è stata sospesa per più di 90 minuti, durante i quali i tifosi di entrambi i paesi hanno intonato “Christian Eriksen”.

Eriksson è arrivato all’Inter dal Tottenham Hotspur nel gennaio 2020 ed è diventato un membro chiave della squadra che ha vinto il titolo di Serie A 2020-21 dopo aver iniziato una tranquilla carriera nel suo nuovo club.

Il rapporto utilizzava informazioni dell’Associated Press

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.