“Centinaia” di morti quando l’Armata Rossa ucraina rase al suolo le caserme russe

Il numero delle vittime a Makevka è di “diverse centinaia”, ha detto Girkin sul suo canale Telegram, aggiungendo che un gran numero di persone sono scomparse perché intrappolate sotto le macerie.

Ha detto di aver ricevuto ripetute denunce Forze russe nell’Ucraina orientale Potevano essere attaccati a morte “in qualsiasi momento” perché posizionati in modo precario vicino alla linea del fronte ea portata di mano Sistemi missilistici HIMARS.

Andrei Medvedev, un parlamentare pro-Cremlino a Mosca con legami con i separatisti a Donetsk, ha detto lunedì che la decisione di alloggiare le truppe “in una casa piuttosto che in un luogo ben nascosto è un aiuto diretto al nemico”.

Più di 24 ore dopo l’atterraggio dei missili, il ministero della Difesa russo ha finalmente riconosciuto l’attacco, affermando che quattro missili HIMARS “hanno colpito una struttura temporanea per le forze russe”, uccidendo 63 uomini.

È probabile che il numero sia sottostimato. Funzionari russi affermano che l’affondamento della Moskva ha provocato la morte di un numero compreso tra 17 e 37 ufficiali di marina, ma stime indipendenti vanno ben oltre.

In Ucraina, le autorità hanno riferito di nuovi attacchi di droni russi alla capitale, Kiev, e alle regioni del centro e del sud del Paese.

L’esercito ucraino ha affermato, tuttavia, che la difesa aerea del paese ha abbattuto ogni drone russo lanciato dal 30 dicembre.

A Kiev, secondo il sindaco Vitali Klitschko, tutti i 40 droni lanciati dalla Russia nelle prime ore di lunedì sono stati abbattuti, ma i detriti sono caduti sulle linee elettriche, provocando ulteriori blackout.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.