Campionato amatoriale femminile: termina la sfida di Hannah Darling

Jessica Baker di Gosforth Park Ladies festeggia al 17th Green dopo aver vinto la sua semifinale contro Hannah Darling di Promico. (Photo by Harriet Lander/R&A/R&A via Getty Images)

Lo scozzese ha raggiunto le semifinali a Hunstanton, ma è stato sconfitto venerdì pomeriggio da Jess Baker. In precedenza aveva sconfitto l’italiana Alessandra Vanalli nei quarti di finale.

L’inglese Becker affronterà la svedese Louise Ridqvist e parteciperà alla finale del 119esimo rinnovo dell’evento.

Partecipazione Alla nostra newsletter quotidiana

Baker, nata a Newcastle, ha estromesso l’italiana Emily Alba Paltrinieri e la Curtis Darling Cup raggiungendo la finale a 36 buche a Norfolk, mentre Redqvist, che aveva appena terminato il suo primo anno all’Università della Carolina del Sud, è rimbalzata da due a tre a giocare a. Vincere tutte e tre le buche e battere la spagnola Carla Bernat, la quinta partita a eliminazione diretta consecutiva che ha vinto a 18 o dopo le buche extra questa settimana.

C’è molto in gioco sabato, con le vincitrici che conquistano posti all’AIG Women’s Open, agli US Women’s Open, all’Amundi Evian Championship e, come da tradizione, un invito all’Augusta Amateur National Championship.

Classificata 518 nella classifica mondiale del golf amatoriale, Baker, una matricola presso l’Università della Florida centrale a Orlando, ha prodotto una delle sue migliori esibizioni vincendo l’R&A Girls’ Amateur Championship, Darling, che si è classificata 16a nella WAGR.

La 19enne di Newcastle ha poi realizzato un’aquila splendente per l’11° posto da 5-11 per aumentare il suo vantaggio a tre prima che Darling, che stava inseguendo successi scozzesi consecutivi dopo la vittoria di Louise Duncan lo scorso anno, superasse il 12° posto. e 15 con passeri. Tuttavia, il superbo saltatore di Baker in un breve 16° posto e gli alti e bassi bonus il giorno successivo, aiutati da un tiro decisivo lungo 20 piedi, hanno segnato la sua vittoria per 2 e 1.

In condizioni calde e ventose, Bernat, 18 anni, e Ridqvist, 20, hanno condiviso otto uccelli tra di loro in un primo nove di alta qualità, con Bernat che si aggrappava al bordo con una fessura.

La coppia ha quindi condiviso le quattro buche successive, dopo aver imbrogliato l’undicesima buca e aver fatto gli uccellini nella 12a, prima che Bernat fosse guidato da un vantaggio volante nella breve 14a. Sembrava un buon vantaggio, ma ha riempito 16 e 17 per consentire a Redqvist di pareggiare. Il cut-off della spagnola il 18 ha portato a un altro spauracchio e la svedese ha pareggiato – 143 in WAGR e la sua prima apparizione in campionato – per una vittoria in una buca.

Nei quarti di finale di questa mattina, c’è stata una prestazione grintosa di Kelsey Bennett che ha spinto Redqvist ai tempi supplementari. La svedese ha realizzato un impressionante 16esimo birder per colpirne due, ma il suo avversario australiano ha colpito un birdie alto 25 piedi al 17esimo e poi ha vinto uniformemente il 18esimo per mantenere viva la partita. Entrambi hanno volato al 19° posto dopo che Redqvist era quasi in testa al green, prima di vincere al 20°.

READ  Robbie Keane e Jimmy Redknapp acclamano il genio di Antonio Conte per conquistare il Leeds

Becker si è rivolta allo stile per assicurarsi un posto nelle semifinali, meglio che raggiungere i quarti di finale l’anno scorso a Kilmarnock (Barracy). Due early bird l’hanno aiutata a ottenere un solido vantaggio di quattro buche nel round contro Paltrinieri, che era seconda nei playoff a colpi. Baker ha eguagliato i suoi fringuelli nei giorni 11 e 12 ed è rimasta forte per 3 e 2 vittorie.

Darling ha messo a segno quattro birdie e ha perso solo un tiro quando ha messo fine alle sue speranze per il titolo italiano, poiché gli scozzesi hanno vinto 2-1 su Finali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.