Calore, balli e addii alla festa dell'Italian Day a Delhi | Eventi di notizie sul cinema

Ballando con una band, gustando la cucina italiana e salutandosi con emozione hanno segnato lunedì la Festa Nazionale italiana nella capitale. Anche l'Ambasciatore italiano Vincenzo De Luca, che ha ospitato la Giornata Nazionale, ha salutato amici, colleghi e controparti prima di partire per l'Italia alla fine di questo mese.

“Porterò con me l’amore del popolo indiano”.

Meenakshi Lekhi con Vincenzo De Luca, Ambasciatore d'Italia

La cerimonia è iniziata con i musicisti della Neemrana Music Foundation che hanno cantato gli inni nazionali dei due Paesi, seguiti dal discorso dell'Ambasciatore italiano. “È un piacere dare il benvenuto a tutti voi alla celebrazione della Festa Nazionale Italiana. Il 2 giugno segna la data in cui il popolo italiano ha scelto di vivere sotto la Repubblica e ha posto fine al drammatico conflitto che aveva avuto un pesante tributo il 2 giugno. Il 1946 fu un giorno di gioia, speranza e riconciliazione.
Il mio mandato in India sta per scadere e lascerò il Paese prima della fine del mese. Non posso fare a meno di sentirmi grato per i viaggi emozionanti, non è sempre stato un viaggio facile con il coronavirus e i blocchi, ma è sempre stato impegnativo, illuminante e, soprattutto, bello. Soprattutto porto con me l’amore, l’amicizia e l’affetto del popolo indiano che mi ha sostenuto e ispirato durante il mio mandato”.

Chang Jae-bok, ambasciatore della Corea del Sud, e Ralph Hickner, ambasciatore della Svizzera

“Vincenzo De Luca è stato uno straordinario rappresentante dell'Italia… È l'amico più caro che l'India potrà mai avere”, ha affermato Jan Theslev, Ambasciatore di Svezia.

Suneet Tandon con Diljit Titus

READ  Massimo Bottura e Lara Gilmore parlano del ripensamento dell'ospitalità italiana e di un nuovo libro di cucina che sfida il genere

Naor Gilon, Ambasciatore di Israele e Chetan Seth


Batte il cuoreIl caldo torrido era inevitabile, ma non ha smorzato gli animi degli invitati. Ventagli e carta velina divennero accessori aggiuntivi. “Li abbiamo visti sciogliersi tutti sul palco ma ci sono riusciti con una musica straordinaria”, ha detto Shivani Wazir Pasrich, vestito per l'occasione.
Jan Theslev, ambasciatore della Svezia, ha aggiunto: “Però mi ero dimenticato del caldo. Mi toglierei la cravatta, ma c'è una bellissima atmosfera con la migliore musica e intrattenimento”.


Shivani, ministro di Pasrich e ospite dell'evento



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *