Berlusconi incontra il premier italiano Meloni in riferimento all’unità

Roma

L’ex presidente del Consiglio italiano Silvio Berlusconi ha incontrato lunedì il presidente del Consiglio entrante Giorgia Meloni nella sede del suo partito a Roma, in un gesto di pacificazione dopo uno scontro aperto tra i due sollevato interrogativi sull’unità della coalizione di destra e sulla sua capacità di forgiare un forza solida. Governo.

In una dichiarazione congiunta rilasciata dopo un incontro di un’ora, i due turbolenti alleati si sono impegnati a partecipare con altri membri dell’alleanza alle consultazioni che il presidente italiano Sergio Mattarella avrà con tutte le forze politiche entro questa settimana.

Mattarella dovrebbe intrattenere rapidi colloqui con i partiti prima di cedere il mandato di formare un nuovo governo a Meloni, leader del partito Fratelli d’Italia, che è emerso come il chiaro vincitore delle elezioni generali di settembre.

Le tensioni con Forza Italia di Berlusconi – uno dei due giovani alleati della coalizione di destra insieme alla Lega di Matteo Salvini – sono emerse durante l’elezione del nuovo presidente del Senato della scorsa settimana, quando Ignazio La Rosa, stretto alleato di Meloni, è stato eletto nonostante Forza. L’Italia si è astenuta dal voto.

Durante la sessione parlamentare Berlusconi – magnate dei media e tre volte presidente del Consiglio, che ora guida un partito debole e sta conducendo difficili trattative con il prossimo presidente del Consiglio – in una nota scritta ha definito Meloni un “bigotto” e un “autoritario”. che è stato annunciato dalla televisione e dai giornali italiani, che hanno drammaticamente denunciato le prime crepe all’interno dell’alleanza.

L’incontro di lunedì è stato un tentativo di dimostrare che la pace sta tornando tra i due leader e che sono desiderosi di lavorare insieme per affrontare le pesanti sfide economiche e sociali che l’Italia deve affrontare.

READ  Richiesti rinvii a giudizio per Agnelli e altri nello scandalo Juventus

“L’incontro si è svolto in un’atmosfera di unità e della massima cordialità e cooperazione”, afferma la dichiarazione congiunta.

“I fratelli italiani e Forza Italia stanno lavorando per dare all’Italia un governo forte, coeso e solidale il più rapidamente possibile”, ha aggiunto, osservando che Meloni e Berlusconi hanno affrontato insieme le questioni economiche più urgenti, a cominciare dall’aumento dei prezzi dell’energia.

Gli osservatori politici hanno notato, tuttavia, che le differenze tra Meloni, Berlusconi e Salvini rimangono molto acute, in particolare per quanto riguarda le politiche economiche e le relazioni con i partner europei.

È probabile che queste tensioni emergano quando i tre alleati si incontreranno per finalizzare l’elenco dei ministri che Meloni deve consegnare al presidente Mattarella subito dopo aver ricevuto il mandato, un passo importante nella formazione del nuovo governo previsto per l’inizio della prossima settimana.

Il sito web dell’Agenzia Anadolu contiene solo una parte delle notizie fornite agli abbonati dell’AA News Broadcasting System (HAS) e in sintesi. Si prega di contattarci per le opzioni di abbonamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.