Bear sta inseguendo un padre e tre dei suoi figli mentre camminano lungo un sentiero in Canada per quasi un miglio

Una famiglia in gita in Canada ha filmato il momento terrificante in cui sono stati inseguiti da un orso per quasi un miglio.

Brighton Beachy stava facendo un’escursione a Whistler, nella provincia canadese della British Columbia, con il marito Michael e i bambini la scorsa settimana quando ha notato un orso nero che li seguiva.

Ha iniziato le riprese quando il mostro ha iniziato ad avvicinarsi a suo marito e a due dei loro figli, Griffin e Watson, mentre lei ne trasportava un terzo.

“Beh, ti sta seguendo, tesoro,” disse a Michael, prima di iniziare a urlare all’orso nel tentativo di spaventarlo.

Suo marito, con il figlio legato alla schiena, ha iniziato a indietreggiare con suo figlio prima di voltarsi e agitare le braccia per intimidire l’orso.

“Orso, vai a casa!” Si sentivano le urla di Peachey.

Quindi Michael si voltò e indicò l'orso nel tentativo di costringerlo a fuggire, ma senza successo

Brighton Beachy e suo marito, Michael, stavano camminando lungo un sentiero nella Columbia Britannica quando si sono imbattuti in un orso nero che aveva seguito la coppia e i loro figli piccoli per 20 minuti e per più di mezzo miglio.

Lo spettrale incontro di una famiglia di cinque persone con un orso nero è avvenuto vicino a Whistler, una delle località sciistiche e snowboard più famose del Nord America, nella Columbia Britannica, in Canada.

Lo spettrale incontro di una famiglia di cinque persone con un orso nero è avvenuto vicino a Whistler, una delle località sciistiche e snowboard più famose del Nord America, nella Columbia Britannica, in Canada.

Successivamente, Michael ordina a sua moglie di camminare per la strada con i bambini prima che Peachey prenda il suo spray per orsacchiotto e dica a Griffin di non correre più.

Possiamo ancora fingere di essere morti? Possiamo giocare ora? ‘, Griffin chiede a sua madre, prima che lei gli dica di ‘camminare più velocemente, per favore.’

READ  L'analista televisivo di estrema destra Eric Zemmour si candida alla presidenza francese | Francia

Mentre la famiglia continua ad allontanarsi dall’orso, che sembra averli raggiunti, Michael dice a Griffin che sebbene l’orso “non voglia disturbarci, non vogliamo davvero avvicinarci a lui”.

Poi il padre di tre figli chiede al figlio di stare di fronte a lui e non è il momento di fare troppe domande.

Successivamente, Peachey si riprende da vicino davanti alla telecamera con uno dei suoi figli piccoli e sembra preoccupata che l’orso stia ancora inseguendo lei e la sua famiglia prima di emettere un sorriso preoccupato.

‘Oh orso! Ben arrivato! Urlò di nuovo, cercando di spaventare l’animale mentre teneva in braccio uno dei suoi figli.

“Volevo vedere un orso”, ha detto Michael alla fine del filmato. L’orso ha continuato a seguire la famiglia per circa 20 minuti e per più di mezzo miglio.

Beachy e la sua famiglia hanno continuato a camminare mentre l'orso nero stava ancora camminando dietro di loro.  Nella foto: Peachy con in mano uno dei tre orsi

Beachy e la sua famiglia hanno continuato a camminare mentre l’orso nero stava ancora camminando dietro di loro. Nella foto: Peachy con in mano uno dei tre orsi

Sia Beachy che suo marito, Michael, sono stati fotografati con i loro tre figli, di età compresa tra uno e sei anni

Sia Beachy che suo marito, Michael, sono stati fotografati con i loro tre figli, di età compresa tra uno e sei anni

Più tardi, Peachy ha condiviso un video della “seconda parte” dell’incontro spettrale della famiglia con l’orso su Instagram con la didascalia: Camminare insieme sul treno.

“Così ho lanciato Watson nel percorso della magia in modo che potessimo muoverci più velocemente”, ha detto mentre camminava con uno dei suoi altri due figli. “Perché non siamo sicuri se l’orso ci stesse ancora seguendo o meno, ma ci ha seguito lungo la strada per lunghe distanze e stavamo facendo tutte le cose che dovevi fare.”

READ  Francia e Germania hanno eluso l'embargo sulle armi per vendere armi alla Russia

Ha inoltre detto: “Prendi i bambini piccoli, urla, fai molto rumore, allontanati lentamente dall’orso ma a lui non importa”.

Quindi nella seconda parte del filmato si vede la famiglia, nervosa mentre tornano al luogo da cui sono venuti e al luogo in cui hanno visto l’orso.

Peachy poi condivide su Instagram: “L’abbiamo riportato sano e salvo”. “Questa è la roccia della prima sezione da cui l’orso è uscito dal dorso per confrontarla con le sue dimensioni.”

Peachy con uno dei suoi tre figli a cui lei e la sua famiglia hanno detto che si sono imbattuti in un folto gruppo di escursionisti più tardi sul sentiero, che ancora non ha acceso l'orso

La madre di tre figli ha detto in seguito che la famiglia lo era

Peachy ha fornito un aggiornamento sull’incontro e lei e la sua famiglia hanno collaborato con un gruppo di escursionisti ad un certo punto durante il percorso, che non hanno avuto successo nel sbarazzarsi dell’orso nero. Successivamente si sono voltati per tornare dove stavano e “erano al limite per tutto il percorso”

Peachy ha condiviso tranquillamente:

“L’abbiamo reso sicuro”, ha condiviso Peachey in tono confortante. “Questa è la roccia della prima sezione da cui l’orso è uscito dal dorso per confrontarla con le sue dimensioni.”

Dopo aver incontrato il temibile orso, Peachy ha condiviso il filmato su Instagram con la didascalia: “In seguito abbiamo appreso che avevano dovuto chiudere quest’area più volte a causa del comportamento sempre più aggressivo di questo orso”.

“È stato ancora più terrificante della volta in cui un orso mi ha accusato di prendermi in giro perché stavo portando i miei bambini con me e mi sentivo impotente”, ha aggiunto. “Non avevamo affatto paura dell’orso, continuava a seguirci”.

Ci sono circa 50 orsi neri a Whistler, una delle località sciistiche più famose del Nord America. La maggior parte di loro vive nelle foreste e nelle montagne che circondano il villaggio.

READ  Solo 2.700 visti concessi nell'ambito del regime nazionale britannico per l'Ucraina | Immigrazione e asilo

I ranger nelle vicinanze consigliano alle persone di non scappare dagli orsi e invece di rendere gli animali consapevoli della presenza umana parlando in modo assertivo, cantando o battendo le mani insieme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.