Assapora i capolavori dell’ultimo gioiello di Relais & Chateaux, Il San Corrado di Noto | Viaggiare

unSei uno dei tanti che hanno partecipato alla serie cult Netflix nominata agli Emmy La tavola dello chef? Se è così, probabilmente conoscerai Noto nella Sicilia sud-orientale, Caffè Sicilia e il pasticcere di quarta generazione, Corrado Assenza, che portò in massa appetitose granite alle mandorle ai turisti internazionali nella cittadina collinare.

“Lo spettacolo mi ha cambiato la vita”, mi racconta Assenza mentre mangiavo una dose di casatina, un dolce della tradizione siciliana fatto con strati di pan di spagna, ricotta, pasta di mandorle e canditi. “La mia attività e la stessa Noto: i visitatori vengono da ogni parte.” Il direttore generale di un piccolo albergo vicino è d’accordo: “La Sicilia sta per esplodere”.

Il recente boom alberghiero della Sicilia, infatti, ha reso questa città una delle mete più ambite d’Italia, se non d’Europa. nuovo Gli editoriali di diversi albergatori dei pesi massimi (vedi pannello) lo scorso anno, oltre a un evento Dior pianificato a Taormina il mese prossimo, significano che invece l’isola italiana è rustica. . . zuzhy. Tuttavia, il sud meno visto, con le sue città medievali e le valli fiancheggiate da frutteti, rimane relativamente incontaminato.

Palazzo Ducezio e la Cattedrale di San Nicol a Noto

OTTIENI FOTO / ISTOCKPHOTO

Riferendosi a Corso Vittorio Emanuele di Noto, la nostra guida turistica Paolo Mortelaro ha detto: “Lavoro in tutta la Sicilia, cioè”. Mortellaro organizza tour privati ​​a piedi e un servizio di veicoli di lusso (handysicily.it). Main Street a Noto, dove l’architettura tardo barocca color miele è stata progettata per catturare la luce solare, emana un bagliore albicocca.

“È come un set cinematografico!” Lui dice. Ma Noto non è sempre stato così figo. L’11 gennaio 1693 un terremoto rase al suolo l’area, compreso il paese originario e altri 54. Successivamente, tre architetti – Paolo Labese, Vincenzo Sinatra e Rosario Galliardi – ebbero la libertà di ricostruire Noto in un sito vicino, progettando chiese e palazzi nel proprio stile nello stile barocco che si vede in tutta la Sicilia. Ci spostiamo tra la gente del posto sorseggiando caffè espresso e aperol o assaggiando gelato e granite, godendoci un raro momento di calma in bassa stagione.

Poi allo stesso Caffè Sicilia, che secondo Mortellaro è affollato di clienti tutto l’anno. Viene chiamato il signor Assenza, che ci raggiunge dal suo caveau “laboratorio”, dove trascorre fino a 16 ore al giorno. Non molto tempo fa una selezione di dolci, tra cui i famosi cannoli dell’isola – una crosta a forma di tubo di pasta frolla fritta traboccante di un cremoso ripieno di ricotta – accompagnati da un bicchiere di latte fresco di mandorle.

READ  Planeta Jr. sviluppa "World of Karma" in Europa

Se questo ti fa gorgogliare lo stomaco, ci sono voli diretti per Catania da Gatwick. Da lì, è solo un’ora di macchina a Noto (forse più veloce, se sei alla mercé di un autista italiano). L’auto è una necessità. Non vorrai perderti la gloriosa campagna verde – tutte le colline, viti e fiori di campo – o gli altri borghi barocchi del Val di Noto patrimonio dell’UNESCO. Questi includono Ispica, Scicli e Modica, città famosa in tutto il mondo per il suo cioccolato raro, che viene ancora prodotto con antiche tecniche azteche.

Junior Suite Piscina de Il San Corrado di Noto

Junior Suite Piscina de Il San Corrado di Noto

Visitiamo Ragusa Ebla, imponente cittadina del 18° secolo sul lato di uno stretto. I sapori di Divini Gelato includono liquirizia e muschio. Li provo davvero tutti.

Il Cinabro Carrettieri si trova appena fuori dalla centrale Piazza del Duomo. Questo affascinante laboratorio è gestito da Biagio Castelletti e Damiano Rotella, due dei pochi eminenti artigiani che ancora realizzano le tradizionali carrozze siciliane dipinte a mano, o Cari Siciliani. Ampiamente utilizzati nell’isola dall’Ottocento alla metà del Novecento, sono parte integrante della cultura siciliana. Oggi il duo lavora su commissioni personalizzate e occasionalmente si dedica alla moda: gli stilisti Dolce & Gabbana, che sono in gran parte considerati ambasciatori globali della loro nativa Sicilia, hanno contattato Castilletti e Rotella per collaborare con Smeg alla loro collezione di stoviglie.

Lo stile di vita siciliano raramente può essere descritto come turbolento. Ma se vuoi fare un passo indietro, il posto dove stare è l’ultima apertura di Relais & Châteaux, Il San Corrado di Noto, un’antica masseria del 18° secolo situata nel cuore del Val di Noto.

Il punto di forza non è la vista panoramica sul mare o l’ornato arredamento barocco. Invece, circondato da acri di agrumi e ulivi, c’è un senso onnicomprensivo di Gerusalemme. Con 26 suite, otto ville private e una biblioteca ben curata, è una lezione da maestro nel lusso della vecchia scuola; Servizio impeccabile e discrezione è tutto.

Il bagno de Il San Corrado di Noto

Il bagno de Il San Corrado di Noto

Dopo una trasformazione durata tre anni guidata dall’architetto locale Corrado Papa, rimangono molte delle caratteristiche originarie, tra cui la chiesa del 1836. La pietra di Modica e il marmo guatemalteco brillano negli ambienti semplici ed eleganti. (Se stai cercando un fascino rustico, cerca altrove.) La nostra spaziosa suite aveva ampi armadi e lavandini per lui e per lei, un letto a baldacchino king-size e un balcone privato.

READ  Il lavoro italiano è basato su una storia vera?

● Le migliori cose da fare in Sicilia
● I migliori hotel in Sicilia

Mangiare, nuotare, fare un pisolino, le ripetizioni saranno il ritmo del tuo soggiorno. Durante la stagione estiva è previsto l’accesso esclusivo ad una spiaggia privata (in alcuni angoli della Sicilia trovare spazio per prendere il sole può essere classificato come sport olimpico), tramite una navetta gratuita.

La vita all’aperto è il cuore dell’hotel: attrezzature da palestra di alta qualità sono sparse per il parco, immerse tra gli alberi di agrumi e incoraggiano l’#allenamento con il comportamento (c’è anche una palestra interna, oltre a sale per trattamenti). Un campo da tennis in erba offre un ambiente fantastico, mentre sono disponibili anche yoga all’aperto e meditazione all’aperto.

L’enorme piscina lucida è il fulcro della proprietà. L’area blu cobalto di 100 metri – sicuramente una delle più grandi della Sicilia – è una delle decine di piscine in totale: piscine private per otto ville e due suite, più una piscina quadrata “verde” (più invitante di quanto sembri) riscaldata a 26 gradi Celsius.

Non lasciare che tutto il nuoto e lo snorkeling ostacolino il banchetto. Questo non è affatto il punto della Sicilia. Qui, due ottimi ristoranti si contendono la tua attenzione: l’elegante Principe di Pelodia e la sobria Hosteria Casa Pasta. Non c’è molto tradizionale siciliano nel menu in precedenza; I raffinati menu degustazione di sette e nove portate soddisfano una clientela itinerante in tutto il mondo. Ma servire una pallina di gelato al tartufo nero tra una portata e l’altra e i migliori vini e uve siciliane, tra cui il Nero Davola, sono un gradito ricordo delle credenziali senza precedenti dell’isola.

Mangiare fuori a Casa Pasta è un bel lato: pensa al delizioso pane fatto in casa, un menu degustazione di oli d’oliva locali, pasta ben fatta e pesce alla griglia. Una parola di cautela: assicurati di picchiarti. L’ottima colazione – un all-inclusive servito nella cantina del resort, Cantina, che offre di tutto, dalle uova alla Benedict e frittelle alla tradizionale presentazione siciliana di brioche con granite – può lasciarti completamente sazi prima dell’inizio della giornata.

Con le mascherine che cadono ora per il personale entusiasta, sorrisi raggianti ti salutano per tutto il tuo soggiorno a Il San Corrado di Noto. Il messaggio è chiaro: la Sicilia è aperta ai visitatori, pronta a coccolarsi e sbizzarrirsi. E se non puoi aspettare fino all’estate, scarica la serie 4, episodio 2 di La tavola dello chef Per aumentare l’appetito.

READ  Netflix mostra la truffa della regina Wanna Marchi in una serie di documentari

Jane MacFarland è stata ospite di Scott Dunn, che trascorre quattro notti in bed and breakfast a El San Corrado de Noto (ilsancorrado dioto.com(a partire da £ 2.200, inclusi voli e trasferimenti privati)scottdunn.com)

Tre nuove residenze di lusso in Sicilia

La piscina di Villa Igea, Palermo

La piscina di Villa Igea, Palermo

Hotel Rocco Forte

Villa Igea, Palermo

Villa Igiea, la quattordicesima struttura di Rocco Forte, è stata una delle aperture più attese della scorsa estate in Sicilia. Una maestosa dimora affacciata sulla baia di Palermo, acquistata e sviluppata all’inizio del 1900 dall’importante famiglia Florio, che negli anni ha ospitato l’élite di Hollywood, artisti e reali, e restaurata dall’architetto Ernesto Basile come un lussuoso hotel da 100. Camere e suite. Nonostante la ristrutturazione, il locale non ha perso nulla del suo fascino: si può cenare nel salone degli specchi e sorseggiare un aperitivo nel murale bar, dipinto dall’artista palermitano Eugenio Morrissey. Abbiamo già detto che ha un proprio porto?
dettagli Pernottamento e colazione doppia da £ 345 (roccofortehotels.com). Viaggio a Palermo

Palazzo San Domenico, Taormina

Palazzo San Domenico, Taormina

quattro stagioni

Palazzo San Domenico, Taormina

Frequentata da Audrey Hepburn, Sophia Loren e Oscar Wilde solo per citarne alcuni, questa abbazia riconvertita del XIV secolo che si erge su una scogliera sul Mar Ionio non è un nuovo hotel, ma ha riaperto l’anno scorso con i colori delle Quattro Stagioni. Le viste panoramiche sulla baia verso l’Etna sono il biglietto vincente dell’hotel: prenotate un tavolo sul balcone per cenare presso il raffinato Principe Seramie. Nel frattempo, Taormina è facile da raggiungere. Dirigiti verso l’acciottolato Corso Umberto I, una famosa via dello shopping fiancheggiata da venditori di cannoli.
dettagli
Solo camera doppia da 650 GBP (fourseasons.com). Viaggio a Catania

Junior Suite Sette Camere Villadorata

Junior Suite Sette Camere Villadorata

Sette Camere Filidorata, Noto

Nel cuore di Noto, questo boutique bed and breakfast con sette camere da letto occupa l’ex residenza di un principe de facto, il principe Giacomo Nicolassi, la cui famiglia fu un attore importante nel rinascimento barocco. Aspettati il ​​fascino del vecchio mondo – piastrelle dorate e affreschi restaurati – che si affacciano su un ampio cortile. Un ulteriore vantaggio è la facilità di parcheggio, un’impresa altrimenti impossibile in una città medievale.
dettagli
Solo camera doppia da 335 GBP (7roomsviladorata.it). Viaggio a Catania

Iscriviti alla newsletter di Times Travel e seguici su Instagram E Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.