Arrestato il leader mafioso più ricercato d’Italia Matteo Messina Tenaro | Mafia

I carabinieri italiani hanno arrestato Matteo Messina Tenaro, il boss mafioso più ricercato del paese, in fuga da tre decenni.

Si dice che Denaro, detenuto a Palermo, capoluogo della Sicilia, sia il capo della mafia siciliana di Cosa Nostra.

È stato condannato in contumacia all’ergastolo per il suo ruolo negli omicidi del 1992 dei procuratori antimafia Giovanni Falcone e Paolo Porcellino. Rischia anche l’ergastolo per il suo ruolo negli attentati di Firenze, Roma e Milano che hanno ucciso 10 persone l’anno successivo.

Dopo la morte di Bernardo Provenzano nel 2016 e di Salvatore Reina nel 2017, Tenaro, soprannominato “Diabolico”, un tempo era considerato un candidato per diventare il capo dei capi della mafia siciliana.

Il sessantenne – che una volta disse infame: “Io stesso ho riempito una tomba” – ha continuato il suo stile di vita sontuoso per qualche tempo dopo la fuga, grazie a diversi banchieri.

Nell’agosto 2021, l’emittente televisiva pubblica italiana Rai Pubblicato un post La voce di Denaro fu identificata per la prima volta nel marzo 1993, quando fu chiamato a testimoniare. Poche settimane dopo, il boss è fuggito e da allora non è stato più ritrovato.

È stato condannato all’ergastolo nel 2002 per aver ucciso personalmente o ordinato l’uccisione di dozzine di persone.

Maggiori dettagli in arrivo…

READ  Real Madrid: Federico Cisa, stella dell'Italia e della Juventus, firma un accordo la prossima estate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.