Amanda Knox insiste di essere una “vittima” e di non aver mutilato o ucciso nessuno dopo la sua ricondanna | notizie dal mondo

Un tribunale di Firenze ha stabilito che la 36enne americana ha accusato ingiustamente un uomo innocente, Patrick Lumumba, di aver ucciso la sua coinquilina britannica Meredith Kercher, 21 anni, nella città di Perugia nel 2007.


Giovedì 6 giugno 2024 alle 17:55, Regno Unito

Amanda Knox ha insistito di essere una “vittima” e di non aver offeso nessuno dopo aver perso il tentativo di ribaltare la condanna in Italia questa settimana.

In un'intervista esclusiva con Sky TG24, il canale gemello di Sky News in Italia, la Knox ha detto di non avere “niente da nascondere”, aggiungendo: “Ho dovuto passare tutta la mia vita a combattere e difendermi”.

La Knox è stata assolta dal brutale omicidio della sua allora coinquilina britannica Meredith Kercher, 21 anni, avvenuto nella città di Perugia nel 2007, dopo una saga legale durata anni.

Ma mercoledì il tribunale è a Firenze Si è scoperto che l'americano 36enne era stato accusato ingiustamente Un uomo innocente, Patrick Lumumba, dell'omicidio della signora Kercher.

Lumumba era il proprietario congolese del bar dove si trovava KnoxAll'epoca era una studentessa universitaria di 20 anni e lavorava part-time.

La Knox, soprannominata “Foxy Knox” da alcuni media, e il suo ex fidanzato italiano Raffaele Sollecito sono stati condannati per l'omicidio nel 2009.



immagine:
(LR) Raffaele Sollecito, Meredith Kercher e Amanda Knox. Foto: AP

Lo erano entrambi È stato assolto dall'accusa mortale di uno studente in scambio a Londra nel 2011 È stato poi completamente assolto dalla più alta corte italiana nel 2015.

Knox ha trascorso quattro anni in prigione prima di essere rilasciato nell'ottobre 2011 quando la Corte d'Appello ha annullato la condanna.



immagine:
Amanda Knox ha parlato all'emittente italiana Sky TG24

Parlando con il produttore di Sky News Simon Baglifo, Knox, originariamente condannato per aver diffamato il signor Lumumba nel 2011, ha detto: “Non sono Foxy Knox, sono Amanda Knox.

READ  Jennifer Lawrence avverte dell'azione repubblicana per approvare restrizioni più severe sul voto su YouTube PSA

“Sono una vittima.”

Ha detto che all’età di 20 anni era diventata “la ragazza più odiata accusata di omicidio in tutto il mondo” e che “ho dovuto passare tutta la mia vita a combattere e difendermi”.

“Volevo solo vivere la mia vita. Sono sopravvissuta”, ha detto.

Knox, di Seattle, ha definito la sentenza della corte di mercoledì “ingiusta” e “errata” e ha promesso di ricorrere in appello alla Corte Suprema italiana.



immagine:
Patrizio Lumumba. Foto: AP

Ha detto di essere “molto delusa” e “turbata” ma “determinata”, aggiungendo che “non smetterà mai di dire la verità”.

Lumumba ha trascorso due settimane dietro le sbarre a seguito dei commenti della Knox durante l'interrogatorio della polizia successivo all'omicidio.

“Non ho calunniato Patrick, né ho ucciso il mio amico”, ha detto Knox [Meredith]. “Tornerò qui ogni volta che dovrò lottare contro questa ingiustizia.”

Ha affermato che durante il suo interrogatorio iniziale da parte della polizia riguardo all'omicidio, è stata sottoposta a “tortura mentale, abusi e maltrattamenti” per mano degli agenti.

“È stata la peggiore esperienza della mia vita. Mi hanno fatto credere che fossi pazzo.”

Amanda Knox perde la gara per diffamazione

La Knox aveva accusato Lumumba di aver ucciso la Kercher durante l'interrogatorio, e questa settimana aveva sostenuto in tribunale a Firenze che la sua condanna per diffamazione avrebbe dovuto essere annullata per il trattamento subito dagli agenti.

La Corte europea dei diritti dell'uomo ha stabilito nel 2016 che tali interrogatori violavano i diritti della Knox perché era stata interrogata senza un avvocato o un traduttore ufficiale – e lo scorso novembre la Corte Suprema italiana ha annullato la condanna per diffamazione e ha ordinato un nuovo processo.

READ  Il comandante dell'esercito russo fa la sua prima apparizione dopo l'ammutinamento tra voci di licenziamento

Ha continuato: “Sono stata accusata ingiustamente per 17 anni, tutta la mia vita adulta. Ho trascorso quattro anni in prigione da innocente. Fin dall'inizio, volevo solo fare la cosa giusta e dire la verità”.

“A volte penso che non ci sia niente che io possa fare ma ci proverò per sempre.”

Per saperne di più:
Rafael Sollecito rilascia una rara intervista sull'essere accusato ingiustamente
Amanda Knox scherza su Instagram su quella volta in cui venne accusata di omicidio

Segui Sky News su WhatsApp

Tieniti aggiornato sulle ultime notizie dal Regno Unito e da tutto il mondo seguendo Sky News

clicca qui

Questa è un'edizione limitata della storia, quindi sfortunatamente questo contenuto non è disponibile.

Sblocca la versione completa

'Io amo l'Italia'

La Knox è ora madre di due bambini piccoli e sostiene la riforma della giustizia penale e le campagne contro le condanne errate.

“Quando crescerò i miei figli, spero che vedano la mia forza”, ha detto “Sono fortunata ad avere famiglia e amici che mi sostengono in una battaglia che probabilmente durerà tutta la mia vita”.

“Il mio messaggio a coloro che sono ingiustamente imprigionati è: non siete soli, ci sono giorni molto difficili, ma c’è chi vuole aiutarvi.

“Amo l'Italia e spero che un giorno potremo capirci davvero. Ci sto provando”.

La Knox non dovrà scontare ulteriore pena in prigione, poiché la condanna a tre anni per diffamazione viene conteggiata nel periodo già scontato in prigione.

La Knox pianse e abbracciò suo marito, Christopher Robinson, dopo la lettura del verdetto in tribunale.

READ  Lisa Franchitti diventa la prima donna a comandare la Marina americana

Rudy Guede, della Costa d'Avorio, è stato condannato nel 2008 per aver aggredito sessualmente e ucciso la signora Kercher. Il suo DNA è stato trovato sulla scena. Guede è stato rilasciato dal carcere nel 2021 dopo aver scontato 13 dei suoi 16 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *