Altre diverse leggi sul rugby note ad alcuni dopo il crollo dell’Italia

Il capitano italiano Michael Lamaro non è stato l’unico a essere confuso da quanto accaduto domenica all’Aviva Stadium.

Mentre la partita contro l’Irlanda passa a una mischia senza rivali a causa del cartellino rosso dato a Hooker Ham Five, molte persone che guardano in TV saranno confuse dal fatto che gli Azzurri debbano scendere in 13 uomini.

Ma, per quanto ridicola possa sembrare, questa è la legge.

Ecco tutta la storia di cosa è successo a Dublino e perché.

Quindi, quali altre regole del rugby non sono note al pubblico e non sono molto conosciute?

Eccone alcuni da masticare.

Per saperne di più:Ecco i titoli degli ultimi sei paesi.

Vietare un placcaggio

Iniziamo questa settimana con un’altra legge che ha fatto parlare di sé, con il risultato che World Rugby sta rilasciando un chiarimento.

Nel round 1 del Super Rugby Pacific, il numero 8 del capo Fiji Pita Gus Sowakula ha bloccato il mediano di mischia di Aaron Smith di All Blocks mentre si dirigeva verso la linea asciutta contro gli Highlanders a Queenstown.

L’arbitro Paul Williams ha dato il punteggio e l’idea se fosse la chiamata giusta ha suscitato molte polemiche.

Non c’è nulla di specifico nelle regole del gioco contro cui governare, quindi il manager arbitrale della nazionale di rugby neozelandese Bryce Lawrence ha chiesto al rugby mondiale di chiarire come tali incidenti dovrebbero essere governati in futuro.

Ora l’organo di governo ha risposto: è illegale.

Il comunicato ufficiale dice: “Saltare per bloccare un placcatore di talento è uno sport pericoloso, così come saltare su un placcaggio portatore di palla.

“Anche se non c’è alcuna connessione, riteniamo che questa azione sia contraria alla Regola 9.11 e contraddica l’attenzione al benessere dei giocatori durante il gioco.

“Se si ritiene che un giocatore abbia lasciato il campo per evitare un contrasto; O saltare o bloccare un potenziale placcatore, questo è un gioco pericoloso e dovrebbe essere consentito di conseguenza.

“In questo caso particolare il permesso (di Sowakula) deve essere un calcio di rigore contro il portatore di palla”.

READ  "Big Brother Whip", nessuno rimosso e quattro nomination

Quindi ora lo sappiamo.

Non è soffocamento

Abbiamo tutti visto ora che negli ultimi anni lo strozzatore è stato utilizzato con buoni risultati.

Il popolo irlandese in particolare è diventato molto abile in questo.

Conosci il sistema. Un giocatore viene trattato e messo in posizione verticale. Poi arriva un’altra guardia, lo prende in braccio e gli impedisce di atterrare a terra.

La palla non è uscita dal centro commerciale risultante ed è stata lanciata dall’arbitro, che è stata una mischia sulla parte difensiva.

Ma c’è un caso in cui la legge è diversa.

Secondo la Regola 16.18, un mall si forma subito dopo che un giocatore ha preso un calcio da un avversario, in seguito al quale alla sua squadra viene assegnata una mischia.

Quindi, anche se il ricevitore viene fermato in una strozzatura e non è in grado di muoversi a terra, la sua parte ottiene comunque il possesso in determinate circostanze.

Abbandono la linea di porta

Ci vorrà del tempo per abituarsi e sarà una novità per alcuni spettatori che a volte si sintonizzeranno su Six Nation.

Prima di questa stagione, se un giocatore in possesso di palla attraversa la linea del tri e viene fermato dal prendere palla, alla sua squadra verrà assegnata una mischia di cinque metri per l’attacco.

Ma ora, sotto il controllo universale, si applica una nuova legge.

Ora in una situazione del genere si verifica un abbandono della linea di porta.

Questo cambiamento è stato apportato per impedire ai team di provare incessanti big-and-go.

Puoi trovare i meriti comprendendo il pensiero lì.

Ma ora hai un drop out sulla linea di porta, invece di 22 drop out, quando la squadra in difesa atterra la palla sulla propria linea dopo il calcio dell’avversario.

Ha dimostrato di essere meno popolare perché è visto da alcuni come calci imprecisi o esagerati che danno ricompense inutili.

Bandiera d’angolo

Se un giocatore colpisce la bandierina d’angolo quando sta per tentare, è consuetudine che il punteggio non venga assegnato anche se non è in contatto.

READ  Rapporto sulla previsione dell'epidemia di vasculite renale 2022: focus su USA, Germania, Spagna, Italia, Francia, Regno Unito e Giappone, 2019-2032

Tuttavia, nel 2014 la legge è stata modificata.

Ora, se il giocatore che porta il pallone tocca una bandierina o un palo d’angolo, altrimenti il ​​touch o il touch-in-goal, la palla non verrà eliminata.

Quindi, se un giocatore lascia cadere la palla sulla calce quando colpisce la bandierina senza toccare nulla sul suo corpo, il tentativo si interromperà.

L’ala del Cardiff Owen Lane fa una meta contro gli Harlequins mentre sventola la bandierina d’angolo

Un segno chiama

Tutti i normali spettatori di rugby sanno che puoi prendere un segno quando prendi un calcio nei tuoi 22 secondi.

Un risultato su punizione e puoi cancellare le tue linee.

Ma quello che alcune persone sanno è che secondo la Regola 17.2, un giocatore può rivendicare un punto quando la palla colpisce il palo della porta o la traversa prima di essere preso.

Spesso vedi il panico nelle squadre avversarie quando un rigore o un tentativo di drop goal colpisce il legno e salta di nuovo in campo.

Ma se un difensore prudente può richiedere la rigenerazione, può anche richiedere un segno per rimediare alla situazione.

Segnare contro il palo

I giocatori possono fare la meta colpendo la palla contro il fondo delle protezioni del palo dove si incontrano la pagaia e il campo.

Ma, nel 2020, la legge è stata cambiata dal rugby mondiale e ha messo fuori legge questa pratica perché dava un vantaggio ingiustificato alla squadra attaccante.

Le squadre che difendono la loro linea di porta devono essere dietro quella linea e, per motivi di benessere dei giocatori, sta diventando sempre più difficile per le squadre difendere legalmente quest’area poiché i Post Producer sono ora più conservatori perché hanno dovuto uscire e aggirare i pipistrelli.

Quindi è stata apportata una modifica.

L’emendamento 8 di legge afferma: “Il protettore del palo non è un’estensione della linea di porta, quindi l’Atto 8.2 (a) ora afferma che ‘viene effettuato un tentativo quando l’attaccante fa atterrare la palla per la prima volta sul bersaglio dell’avversario’.

READ  Fine di Janiolo, epilogo di una storia più aperta

La mossa per cambiare la legge, secondo World Rugby, “aumenta il rischio di infortuni in alcuni casi estremi, poiché i post-produttori vengono sollevati o spostati dalle squadre difensive e le posizioni sono esposte”.

Cuneo volante

A quei tempi era una scena familiare.

Sarai multato per aver picchiettato e un gruppo di attaccanti verranno uniti prima che uno dei loro numeri prenda effettivamente la palla.

Quando la palla viene mandata in avanti dal tubo in avanti, una folla di ragazzi grandi prende d’assalto la tri-line in un piolo volante collettivo.

Per quanto posso ricordare, ai francesi piaceva particolarmente questo trucco.

Ma ora è illegale.

Fermarsi è quasi impossibile ed è molto pericoloso per le guardie cercare di fermare la folla.

Pertanto, secondo la Regola 9.22, i gruppi non dovrebbero usare il “cuneo volante” che deve essere legato prima del contatto considerato pericoloso e illegale.

Ho fatto un tentativo mentre ero in contatto

Prima di far cadere la palla sulla linea asciutta, sappiamo tutti che non è consentito un tentativo dove i piedi di un giocatore si toccano.

Ma, secondo la Regola 21.9, un giocatore può effettivamente tentare mentre è in contatto o tocca il bersaglio.

Finché non prendono la palla, anche se le loro gambe sono a contatto, quando è sopra la linea di sforzo, possono raggiungere il suolo.

Gli aggressori cloud-up sono qualcosa da tenere a mente.

La palla oltre la linea asciutta

Se la palla attraversa la linea del tre, le normali regole del fuorigioco non si applicano.

Pertanto, in una situazione di mischia o tappeto in cui la palla è di propria iniziativa ai piedi dell’avversario, un attaccante può tuffarsi verso il basso per ottenere pressione e segnare.

Per ricevere le ultime notizie e analisi sul rugby, iscriviti alla nostra newsletter sul rugby gallese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.