‘Abbiamo l’obbligo di provarci’ – Griglie inverse e punti delle prove libere suggeriti da Stefano Domenicali, amministratore delegato di Formula 1

Le gare a griglia invertita e i punti per le sessioni di prove libere sono tra le idee in discussione nel tentativo di rivitalizzare la Formula 1, secondo il CEO Stefano Domenicali.

Negli ultimi anni sono state apportate varie modifiche allo sport, inclusa l’introduzione occasionale di sessioni di qualifica, una gara del sabato più breve che stabilisce le posizioni in griglia per il Gran Premio del giorno successivo.

Secondo Domenicali, le nuove idee non finiranno qui poiché i capi della F1 cercano modi innovativi per tenere i loro fan agganciati.

Formula 1

Albon si riprende in ospedale dopo aver subito un’insufficienza respiratoria

09/12/2022 alle 14:25

In un’intervista al quotidiano italiano Corriere della Sera, a Domenicali è stato chiesto perché fosse necessario il cambiamento.

Disse: “Dovresti provare”.

Ci sono sempre molte scuse per non farlo. È il principio della vita. L’hardcore mostrerà sempre il naso, ma negli anni la F1 ha cambiato il modo di qualificarsi decine di volte. È una necessità che non si può rimandare per fare uno spettacolo migliore”.

Ha aggiunto: “Vorrei che ci fosse sempre una lotta per qualcosa di adatto al titolo. Affronteremo questo problema nel prossimo comitato di F1: i fan, gli organizzatori, tutti lo vogliono. Sprint Race è stato solo il primo esempio che può essere migliorato.”

Una delle idee di Domenicali è quella di rendere più competitivi gli allenamenti gratuiti.

Nel weekend di gara ci sono due sessioni di prove libere il venerdì e una il sabato prima delle qualifiche, ma non contribuiscono al risultato finale.

“In un normale fine settimana, quelli composti dalle prove libere 1 e 2 del venerdì, ogni sessione assegnerà punti, un giro di qualificazione o si qualificherà per uno sprint del sabato diverso e più breve, piuttosto che per la terza sessione di prove libere, possibilmente con la rete invertita meccanismo ha detto Domenicali.

READ  Il giocatore dell'Arsenal "pronto a forzare la mano" per bloccare l'uscita - pronto a fare pressione sui Gunners per muoversi

L’idea di gare di qualificazione inversa nel 2020 è stata bocciata dai team di F1, ma l’italiano è pronto a rilanciare la proposta.

“Abbiamo messo molte cose sul tavolo”, ha aggiunto.

“Molte persone dicono di no, ma in alcune occasioni abbiamo visto il bello di fare aggiustamenti in gara, e più sorpassi. Abbiamo l’obbligo di provarci”.

Gran Premio d’Italia

‘Ecco come dovrebbero essere le regole’ – Hamilton ha colpito i ricordi di Abu Dhabi a Monza

09/12/2022 alle 07:51

Gran Premio d’Italia

‘Deluso’ – Leclerc pessimista dopo l’arrivo della safety car a Monza

09/11/2022 alle 16:28

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.